La Storia del Birrificio

Il microbirrificio Beltaine nasce nel 2004 dalla sinergia tra Consorzio Castanicoltori di Granaglione, amministrazione comunale di Granaglione, Università di Bologna e Fondazione Cassa di risparmio in Bologna.
Oggi al suo interno si producono sei tipi di birra: quattro alle castagne e due al farro per una produzione annuale di circa 60.000 bottiglie.
Beltaine, primo micro birrificio artigianale nell’appennino bolognese, è ospitato nell’ex scuola di Granaglione in V. Marconi 4, al cui interno si trovano le sale: cottura e filtraggio, fermentazione e maturazione in tini di acciaio, imbottigliamento ed etichettatura. All’interno dell’edificio, inoltre, un’ampia sala è riservata alla xiloteca (museo del legno) e alla degustazione delle birre.

La birra trova la sua eccellenza nell’ingrediente che la caratterizza: la castagna.

Fortemente voluto, il prodotto Beltaine nasce dai primi sopralluoghi in Corsica (a degustare e capire come si produceva la birra Petra) a cui partecipò Giacinto Mellini, uomo geniale e generoso che molto ha fatto per il proprio territorio di Granaglione. Nel 2007 la gestione è stata affidata alla cooperativa sociale Campeggio Monghidoro che, con cura e professionalità, ha fatto conoscere la qualità dei prodotti Beltaine in tutta Italia.

 
Oggi il Birrificio è gestito dalla Beltaine Società Cooperativa: Marco, mastrobirraio storico, prepara la birra Beltaine da dieci anni e ne conosce ogni segreto, Piero e Simone si occupano della distribuzione delle birre facendo conoscere l’Appennino in tutta Italia, Matteo coordina il progetto, la logistica e l’amministrazione con cura e passione.

Per informazioni: info@beltaine.it

 

Qualche scatto a Granaglione

Commenti chiusi